UNET YAMAMAY BUSTO ARSIZIO, LA GRINTA DI COACH MENCARELLI E GIULIA PISANI


Busto Arsizio – Parte ufficialmente la stagione 2016/2017 della Unet Yamamay Busto Arsizio.  Il caldo e l’umidità pomeridiana non hanno affatto scoraggiato i tanti aficidionados (circa un migliaio) che hanno riempito gli spalti di un Palayamamay in modalità “lavori in corso”, per non mancare a quello che ormai è diventato un vero e proprio happening imperdibile per i tifosi delle farfalle pronti a far sentire sin da subito il proprio proverbiale sostegno. Terminato infatti l’allenamento della Revivre Milano, con circa mezz’ora di ritardo rispetto alla tabella di marcia prestabilita si sono presentati ai propri tifosi lo staff tecnico e le atlete a disposizione di coach Mencarelli che cercheranno di riscattare l’ultima, altalenante stagione.
L’obiettivo nemmeno tanto celato del sodalizio bustocco infatti è quello di rientrare nel lotto di squadre che si contenderanno il titolo, e nel contempo di ben figurare anche in Europa dove le “farfalle” si sono sempre comportate in maniera piuttosto dignitosa.
Traguardo da raggiungere, puntando su un blocco di giocatrici nel giro della nazionale azzurra (Spirito, Signorile, Moneta, Stufi e la Diouf, in cerca di consacrazione, dopo un anno al di sotto delle attese a Modena), sulle riconfermate Pisani e Cialfi ed infine su giocatrici di esperienza e talento come Martinez e Castillo, per le quali la firma del contratto dovrebbe concretizzarsi entro la metà di settembre.
Agli ordini di coach Mencarelli assente giustificata la greca Anthi Vasilantonaki, impegnata con la propria nazionale nei match valevoli per la qualificazione alla fase finale dei campionati europei che si disputeranno l’anno prossimo in Georgia ed Azerbaijan.
La prima a scendere sul taraflex, accolta da un’autentica ovazione, era la beniamina di casa, Giulia Pisani. Cui si sono via via accodate i nuovi arrivi Cialfi, Berti, Moneta, Stufi, Signorile e Valentina Diouf (letteralmente sommersa dall’abbraccio dei suoi fans, alla fine della presentazione), alla sua seconda esperienza in biancorosso, ed anche le giovani Negretti e Badini. E’ stato poi il turno del riconfermato coach Marco Mencarelli e dello staff tecnico e medico composto da Marco Musso (secondo allenatore), Christian Tammone (assistant coach), Alessandro Mattiroli (preparatore atletico), Claudio Benenti (medico), Marco Candiloro e Giulia Robecchi (fisioterapisti) ed  infine Omar Beltran (mental coach), che accompagneranno le ragazze in questa nuova appassionante avventura.
I cori di incoraggiamento e di sostegno, lasciavano il posto per il minuto di raccoglimento in onore delle vittime del tremendo terremoto che ha colpito il Lazio, le Marche e l’Abruzzo, la scorsa notte, che ha provocato morte e distruzione. E per il quale l’assessore allo sport del Comune di Busto Arsizio, Stefano Ferrario, ha annunciato da domani l’apertura di una raccolta fondi.
Poi le dichiarazioni del presidente Giuseppe Pirola, apparso carico e pronto ad affrontare le nuove sfide di questa stagione che sta per cominciare.
“Abbiamo costruito questa squadra mattoncino per mattoncino – ha affermato il patron biancorosso, visibilmente emozionato – con lo scopo di rinverdire i fasti che  hanno visto la Futura Volley, grande protagonista in passato. Vogliamo tornare nell’élite della pallavolo, e siamo certi che potremo contare anche sull’amministrazione comunale che voglio in questa sede ringraziare perché in questi anni ci ha permesso di avere a disposizione quella che oggi è la nostra casa”.
Voglia di rivincita e di tornare alla gloria di un tempo, che è stato il leit motiv anche nelle dichiarazioni rilasciate da coach Mencarelli e da Giulia Pisani. Il tecnico biancorosso, davanti ai taccuini ed alle telecamere, non faceva mistero delle ambizioni che animano la nuova Yamamay. “Il nostro obiettivo – affermava senza mezzi termini il tecnico umbro – è quello di esserci e di competere in tutti i fronti, in cui saremo impegnati. Non ci poniamo limiti, ben consapevoli che potremo essere la vera mina vagante di questo campionato, pur sapendo che in lizza ci sono compagini come Conegliano, Novara, Modena e Casalmaggiore che hanno allestito degli ottimi organici. La nostra squadra dispone di giocatrici molto forti in attacco ed altre in grado di poter dare una mano anche a muro, esaltando le doti della difesa. Sotto questo punto di vista è un roster a mia immagine e somiglianza, omogeneo, e frutto di scelte fatte in totale condivisione con la società. Se riusciremo a trovare la giusta chimica di squadra, potremmo andare molto lontano. Lo dobbiamo anche a questo fantastico pubblico che davvero non smette di sorprendermi. Quando sono venuto qua l’anno scorso, avevo detto che non avevo mai visto dei tifosi così caldi ed appassionati come questi. Lo ribadisco anche quest’anno, perché sono certo che potremo contare sempre su di loro”.

Ancor più carica, era Giulia Pisani vera e propria istituzione della torcida biancorossa che dopo aver firmato autografi anche sulle magliette, alzava ancor più l’asticella delle ambizioni. “Lo scorso anno questo palazzetto era un po’ spento – ha tagliato corto “Miss Murone” – ed il nostro primo obiettivo deve essere quello di riportare qui l’entusiasmo. Sarebbe bello tornare ai livelli di qualche anno fa, quando questa squadra primeggiava sia in Italia che in Europa anche se, in questa fase, è abbastanza prematuro parlarne. Gli obiettivi vanno costruiti man mano, con un lavoro costante. Non sappiamo dove possiamo arrivare perché dovremo vedercela con avversari abbastanza forti e rodati. Ci ripresentiamo con una squadra rinnovata dopo una stagione di transizione e con una gran voglia di far bene. Quel che è certo, è che non poniamo limiti alla provvidenza e non lasceremo nulla di intentato….”


                                                                      Francesco Montanino

Commenti

Post popolari in questo blog

La nuova generazione di tennisti made in Russia tra risultati raggiunti ed aspettative crescenti

PAOLO CASARIN (EX ARBITRO): “I due tempi da 30 minuti effettivi ciascuno, prossima novità del regolamento calcistico”

Tennis: al Torneo Montecarlo uno strepitoso Fognini abbatte Nadal ed è in finale